Oggi | 28 settembre 2020 23:28

Pmi agricole, la Toscana ricorre al Fondo di garanzia

Prosegue al ritmo di 10 milioni di euro al giorno la presentazione di richieste di garanzia al fondo per le piccole e medie imprese da parte del comparto agricolo. A due mesi dall'avvio dell'apertura al comparto primario del Fondo gestito da Mediocredito centrale, secondo Il Sole 24 Ore, l'ammontare dei finanziamenti ha raggiunto quasi i 400 milioni di euro, su un totale di 3.579 operazioni. E il territorio che attinge maggiormente al fondo è la Toscana con 51,7 milioni di euro, seguita dal Veneto con 50,3 milioni e Lombardia con 47,3 milioni.

Su scala nazionale l'importo medio della singola pratica è pari a 110mila euro, segno che le banche stanno istruendo pratiche più complesse di quelle sino a 30mila euro, più semplici grazie alla garanzia statale al 100%. «Nonostante l'accesso diretto al fondo di garanzia di Mediocredito centrale sia uno strumento nuovo per gli imprenditori agricoli - commenta il sottosegretario alle Politiche agricole, Giuseppe L'Abbate - la mole di credito che si smuove ogni giorno di più inizia ad essere rilevante per gli sviluppi futuri del comparto primario».