Oggi | 9 settembre 2020 18:09

Revet (plastiche riciclate) guarda a nuovi prodotti

La Revet di Pontedera (Pisa) - società controllata (51%) dall'azienda pubblica dei rifiuti Alia e partecipata dalla bergamasca Montello (30%), attiva nel riciclo delle plastiche - colleziona premi per l'innovazione tecnologica alla fiera riminese Ecomondo e, forte dei risultati ottenuti col suo prodotto-principe, il granulo ottenuto dal riciclo delle plastiche, guarda all'allargamento della gamma.

Revet è considerata una best practice a livello nazionale che integra la raccolta, il trattamento e la preparazione di materiali da reintrodurre nel ciclo produttivo; oggi serve più dell'80% della popolazione toscana e tratta 180mila tonnellate di imballaggi l'anno. Dagli imballaggi in plastica mista estrae la componente poliolefinica per riciclarla e produrre profili utilizzati per realizzare arredi da esterni (in linea col sistema del Green public procurement) o granuli adatti alla stampa a iniezione di manufatti plastici.

«Nei prossimi anni Revet continuerà a sviluppare soluzioni tecniche - afferma un comunicato dell'azienda - per proseguire il lavoro a misura del cliente finale che sceglie di utilizzare la plastica riciclata per realizzare prodotti. Ma continuerà anche a investire per rendere migliore l'ambiente in cui viviamo: Revet oggi partecipa a un progetto con Cisambiente, Confitarma, altri soggetti tecnici, e insieme al ministero dell'Ambiente, per attrezzare una nave con impianti di raccolta, selezione e recupero delle plastiche disperse in mare».