Oggi | 8 settembre 2020 10:54

La ferrovia Empoli-Siena sarà (davvero) elettrificata

L'obiettivo, atteso da anni, è confermato nel piano 2020-2024 del Gruppo Fs per l'elettrificazione della rete: tra le linee italiane su cui saranno eliminati i treni diesel - più vecchi, lenti e inquinanti - c'è la Empoli-Siena, lunghezza 76 km, investimento previsto 100 milioni tutti finanziati con risorse statali.

Per il primo tratto, Empoli-Granaiolo (10 km), la Regione aveva annunciato (si veda qui ) l'elettrificazione e anche il raddoppio in affiancamento del binario esistente entro il 2026 (col via ai lavori previsto nel 2022), progetto destinato ad eliminare 13 passaggi a livello.

Ora gli interventi programmati da Fs su spinta delle Regioni sono definiti: 1,4 miliardi fino al 2024 (per elettrificare 670 km in tutta Italia) e altri 2,4 miliardi (per elettrificare ulteriori 1.670 km) dopo il 2024. Le linee non elettrificate in Italia sono 4.763 km, il 28% della rete ferroviaria.

La Toscana è, con Piemonte e Sicilia, una delle regioni con la maggiore estensione di linee ferroviarie non elettrificate: 503 chilometri sui 1.479 chilometri di rete in esercizio, pari al 34% del totale. I treni diesel che viaggiano su queste linee, collegando (anche) località strategiche della regione, sono di regola più vecchi, più lenti e meno frequenti di quelli ad alimentazione elettrica.