Oggi | 3 settembre 2020 20:04

La lucchese A.Celli Paper compra la torinese Pmt


A.Celli Paper, produttore lucchese di macchine per la carta igienico-sanitaria, compra all'asta fallimentare la Pmt di Pinerolo (Torino), specializzata in macchine per la carta da imballaggio. L'acquisizione abbraccia la proprietà intellettuale e 14 addetti.

Nella gara a colpi di rilanci A.Celli ha prevalso su Toscotec, altra azienda tecnologica del distretto lucchese, che a fine 2019 è passata al colosso tedesco Voith.

«Con questa acquisizione diventiamo l'unico gruppo italiano a controllo familiare che offre una gamma completa di tecnologie e servizi per il settore cartario», annuncia Mauro Celli, contitolare di A.Celli Paper. «Il rischio era che il know how di un'azienda italiana attiva in un settore strategico finisse in mani straniere», aggiunge l'imprenditore. Pmt è specializzata in macchine per le carte "stese", e dunque «è complementare alla gamma di prodotti e servizi che noi abbiamo».

A.Celli Paper nel 2019 ha fatturato più di 50 milioni, che salgono sopra 100 a livello di gruppo (l'altra azienda, Celli Nonwovens, fa macchine per il tessuto-non-tessuto). Nel distretto lucchese della carta molti si chiedevano cosa l'azienda di macchine per la carta della famiglia Celli avrebbe fatto dopo il passaggio di mano del concorrente Toscotec: «Ecco la risposta – conclude Mauro Celli – anziché vendere a un colosso straniero abbiamo deciso di rilanciare».