Oggi | 13 agosto 2020 00:56

Nasce Vivito, coop vitivinicola da 12 milioni all'anno

I 700 soci di Cantina Colline del Chianti, con sede a Poggibonsi, e Cantina Sociale Certaldo, hanno approvato all'unanimità la decisione di fondersi per dar vita alla più grande aggregazione toscana di viticoltori: la cooperativa Vivito, acronimo di Vini di Viticoltori Toscani, con oltre 105.000 quintali di uva lavorata, un valore della produzione annua che raggiunge i 12,5 milioni di euro, offrendo Chianti, Chianti Classico e Vernaccia di San Gimignano oltre a numerosi Igt.

Il nuovo soggetto può contare su un patrimonio netto di 9,5 milioni, su disponibilità liquide per 2,2 milioni, 1,7 milioni di capitale sociale, 0,5 milioni di debito verso i soci e nessun debito verso banche. Per il futuro è prevista la riqualificazione dello stabilimento di Poggibonsi per un investimento di 700mila euro, e 180mila euro per l'acquidto di nuovi macchinari, oltre a reimpianti nelle vigne, investimenti sulle aziende agricole e formazione al personale.

Le produzioni di Vivito spaziano dal territorio del Chianti fiorentino e senese fino alla Maremma grossetana garantendo alla filiera significativi volumi di vino prevalentemente sfuso. Ai 1.250 ettari di superfici vitate dei soci si aggiungono gli oltre 400 ettari di proprietà delle aziende agricole di Montagnana (in provincia di Firenze) e Scarna (in provincia di Siena) portate in dote a Vivito dalla fusione delle due cantine.