Oggi | 22 luglio 2020 18:59

Nomisma, effetto-Covid su compravendite e prezzi

L'effetto-Covid si farà sentire pesantemente sul mercato immobiliare italiano, con un calo delle compravendite 2020 che si aggirerà sul 18% (sotto le 500mila) e una contrazione del prezzi che per le abitazioni sarà intorno al 2,6% (-3,1% per il direzionale, -3,2% per il commerciale). Sono le previsioni contenute nell'Osservatorio sul mercato immobiliare dell'istituto di ricerca Nomisma, che sottolinea come «le tendenze negative si manifesteranno anche nella prima parte del 2021», seppur più contenute. Neppure nel 2022 si recupereranno i livelli pre-Covid.

Naturalmente non tutte le 13 grandi città analizzate dall'Osservatorio hanno lo stesso andamento: il calo più forte di compravendite residenziali è previsto a Roma (-4% nel 2020), ma contrazioni accentuate sono attese anche a Catania, Bari e Roma; Milano potrebbe essere la città con i cali più contenuti (-0,6% nel 2020), seguita da Firenze, Padova e Bologna.