Oggi | 27 giugno 2020 00:32

Da Publiacqua dividendo ''integrale'' ai soci

Assecondando le richieste dei 45 Comuni soci, le cui casse sono state pesantemente penalizzate dall'emergenza coronavirus, Publiacqua ha distribuito ai suoi azionisti - compreso il socio privato Acea che detiene il 40% - tutti i 37 milioni di euro di utile conseguito nel 2019: questa la decisione presa dall'assemblea del gestore idrico della Toscana centrale. Il bilancio approvato all'unanimità dai soci vede anche gli investimenti superare i 99 milioni di euro l'anno passato.

«La possibilità di soddisfare la richiesta dei Comuni di distribuire integralmente gli utili - ha spiegato il presidente Lorenzo Perra - piuttosto che mantenere gli stessi in azienda, non frena la capacità di Publiacqua di portare avanti il piano degli investimenti che, per il 2020, prevede un obiettivo di circa 94 milioni». Perra ha ricordato che «dal 2018 le tariffe non hanno avuto incrementi e che nessun aumento è previsto fin al 2024, se non quello determinato dall'inflazione, confermando così un costo del servizio idrico di circa 26 euro mese per una famiglia media».

Nelle scorse settimane i Consigli comunali di Firenze e Prato hanno dato il via libera alla disdetta del patto parasociale tra soci pubblici e Acea in relazione alle regole di gestione di Publiacqua: una decisione che, nelle intenzioni dei Comuni, è un primo passo verso la gestione pubblica delle reti idriche, col superamento dell'attuale modello gestionale che dura fino al 2024, anno in cui scade la concessione.