Oggi | 25 giugno 2020 02:44

Polimoda, Abb e Fimer: sindacati in allarme

La Cgil attacca Polimoda, l'istituto guidato da Ferruccio Ferragamo che prepara alle professioni della moda con corsi post-diploma, master e corsi brevi, e che è cresciuto nei numeri (nell'ultimo anno 2.300 studenti da 68 Paesi), nei conti (più di 20 milioni di fatturato 2019 e quasi 6,5 milioni di utile secondo quanto reso noto dal sindacato) e nel prestigio, diventando uno dei primi dieci al mondo per qualità della formazione.

Il sindacato - che ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori Polimoda e annunciato iniziative di lotta - punta il dito sulla presenza, tra i soci della scuola (che fa capo a un'associazione non profit pubblico-privata), dei Comuni di Firenze, Prato e Scandicci, oltre a Città metropolitana di Firenze, Camera di commercio di Firenze, Confindustria Firenze, Centro di Firenze per la moda italiana e Fondazione Cr Firenze.

«Polimoda è l'unico istituto di alta formazione del territorio che, nonostante bilanci positivi, non ha integrato il sussidio Inps ai dipendenti», afferma la Cgil accusando la scuola «parzialmente pubblica» di fare profitti «tagliando i salari dei dipendenti». «Polimoda si è dimostrato il peggior datore di lavoro in questa emergenza Covid», aggiunge.

Preoccupazioni sindacali anche su Abb e Fimer, le due aziende del Valdarno che nel 2019 hanno concluso un'operazione di M&A (Fimer ha rilevato da Abb le attività di inverter solari più lo stabilimento di Terranuova Bracciolini e 400 dipendenti; Abb si è tenuta il business dei sistemi di ricarica per veicoli elettrici e 180 dipendenti e ha annunciato l'intenzione di costruire una nuova fabbrica).

Il tavolo di crisi, aperto dalla Regione Toscana dopo i timori su Abb legati alla cessione degli inverter, si era chiuso nel settembre scorso. Ma ora la stessa Regione, sollecitata dai sindacati Fiom,Fim e Uilm, ha chiesto al ministero dello Sviluppo economico di aprire un tavolo nazionale: i timori questa volta si addensano su Fimer per le incertezze sull'andamento aziendale e sulle prospettive.