Oggi | 20 giugno 2020 01:21

Tirrenica e Darsena Europa, De Micheli rassicura

Corridoio tirrenico e Darsena Europa si faranno: questa la volontà - in assenza di concreti passi avanti nell'ultimo periodo per la realizzazione - espressa dalla ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli, che ha incontrato negli ultimi giorni sia il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, sia il presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Riccardo Breda.

Per la Tirrenica, da intendersi come adeguamento dell'Aurelia in superstrada per l'intero tratto della provincia di Grosseto, inclusa Capalbio, il primo passo sarà chiudere la conferenza dei servizi e avviare il passaggio di competenze tra Sat e Anas, ancora con alcuni dettagli tecnico da mettere a punto. Il cronoprogramma delle attività prevede poi l'ipotesi della nomina di un commissario, e l'assegnazione delle risorse per il tratto a nord di Grosseto e per l'ammoderamento Anas per la parte a sud di Grosseto.

«Anche se i tempi di realizzazione non saranno velocissimi, si tratta di un nuovo passo in avanti nella giusta direzione», ha commentato Breda. Per quanto concerne la Darsena Europa, De Micheli ha rassicurato sulle promesse fatte a Livorno poco tempo fa: il blocco del Paese e l'emergenza Coronavirus hanno frenato l'iter, ma le risorse sono disponibili e saranno destinate alla realizzazione di questa opera, promettendo una accelerazione dei tempi da qui in avanti.