Oggi | 19 giugno 2020 09:38

Banco Fiorentino, utile più alto nel 2019

Conti in ordine per il Banco Fiorentino, che porterà il proprio bilancio 2019 all'approvazione dei soci con un ritorno dell'utile netto ai livelli del 2017: 3,92 milioni di euro, con un incremento del 56% rispetto al 2018, anno in cui avevano inciso componenti straordinarie connesse all'adozione dei principi contabili Ifrs9 e per accantonamenti significativi operati al fondo di solidarietà per il sostegno al reddito a seguito dell'esodo volontario di sei dipendenti.

La raccolta totale da clientela, per la Bcc attiva in 56 comuni, è stata pari a 1.476,4 milioni (+3,2) mentre gli impieghi a famiglie e imprese sono scesi a 842,8 milioni (-5,2%). La copertura dei crediti deteriorati è salita dal 62% del 2018 al 65,65% del 2019. Il Gross Npl Ratio è sceso dal 18,50 al 15,04%. Il Texas Ratio si attesta al 30,35%, con una diminuzione del 15,58% rispetto al 2018. Il rapporto Cost/Income rimane sostanzialmente invariato, al 58,28%. Il Cet 1 Ratio è del 17,25%; considerati i minori assorbimenti dovuti all'ingresso nel gruppo bancario Iccrea, afferma la banca, si ridetermina nel 19,67%. Il rapporto tra le masse di denaro che la banca raccoglie dalla clientela e quelle che impiega finanziando imprese e privati è pari a 76,64%.