Oggi | 18 giugno 2020 12:44

Polimoda apre un laboratorio con Lineapelle

Gli effetti dell'emergenza Covid si fanno sentire sulla filiera della pelle, che già all'inizio dell'anno aveva rallentato la marcia anche in Toscana, una delle regioni più vocate alle produzioni d'eccellenza (-23,1% l'export del primo trimestre 2020), e che adesso mostra numerosi segni d'affanno.

La risposta del Polimoda, una delle scuole di moda più prestigiose al mondo, è stata quella di «privilegiare i valori correlati alla ricerca, all'innovazione e alla collaborazione intergenerazionale», aiutati da un partner esperto come Lineapelle, la società milanese che organizza fiere e eventi nell'area pelle.

E' nato così il progetto di creare un laboratorio di ricerca sulla pelle (Research Hub) nel distretto della pelletteria di lusso di Scandicci, all'interno della sede che il Polimoda ha dal 2015. Sarà un polo per studiare trend, design, prodotto, brand, per sviluppare iniziative promozionali e progetti con le aziende.

L'accordo con Lineapelle porterà «una profonda conoscenza della filiera e del mercato e un accesso privilegiato alla strumentazione tecnica, all'innovazione tecnologica e ai materiali utili alla ricerca», affermano i firmatari.

«Il progetto con Polimoda - afferma il presidente di Lineapelle, Gianni Russo - è avvincente e ci proietta verso un nuovo modo di fare formazione con più concretezza e conoscenza profonda del nostro mondo».

«La creazione di un Research Hub sulla pelle sarà un grande valore aggiunto per gli studenti di moda, ma anche una valorizzazione delle eccellenze del nostro territorio, nonché una risorsa preziosa per le aziende», aggiunge il presidente di Polimoda, Ferruccio Ferragamo.