Oggi | 16 giugno 2020 18:48

Parte Unlock Toscana per attrarre investimenti

Si è aperto il 15 giugno l'avviso della Regione battezzato 'Unlock Toscana', pensato per sostenere le imprese che - in questo periodo difficile per l'economia regionale - vogliono investire e creare posti di lavoro sul territorio (le manifestazioni d'interesse si possono presentare dal sito di Sviluppo Toscana www.sviluppo.toscana.it/unlock_toscana).

L'aiuto - sotto forma di sostegno amministrativo, assistenza, tutoraggio e contributi pubblici - è diretto sia alle micro, piccole e medie imprese (che devono fare un investimento minimo di 500mila euro) che alle grandi imprese (investimento minimo 1,5 milioni), attive in tutti i settori economici eccetto quello agricolo. Gli investimenti dovranno essere completati entro il 2023.

Le manifestazioni di interesse - da inviare entro il 31 luglio 2020 - saranno esaminate da un nucleo tecnico di valutazione intersettoriale, supportato da Irpet e Fidi Toscana, che le selezionerà sulla base di priorità (strategiche, settoriali, territoriali) e criteri di carattere generale. Seguiranno incontri delle aziende con la Regione per individuare eventuali procedure di accesso ai finanziamenti pubblici e contatti con investitori specializzati, o per favorire rapporti con il sistema della ricerca e del trasferimento tecnologico e verificare il livello di fattibilità amministrativa del programma di investimento.

Uno dei primi progetti che dovrebbe partecipare al bando 'Unlock' è quello della nuova fabbrica da 150 milioni annunciata dal gruppo farmaceutico Menarini nel'ex area Longinotti (nella foto) a Sesto Fiorentino.