Oggi | 18 maggio 2020 14:30

Mps, si apre la fase dell'aggregazione (con nuovi vertici)

L'assemblea di Banca Monte dei Paschi ha nominato il consiglio di amministrazione per il prossimo triennio, destinato ad accompagnare la transizione verso il nuovo assetto che sarà deciso dal ministero dell'Economia e delle finanze cui fa capo il 68,25% della banca. L'ipotesi più probabile è l'aggregazione con un'altra banca e l'uscita dello Stato dal capitale.

La scelta della governance è stata nel segno della discontinuità. La nuova presidente è Maria Patrizia Grieco, presidente di Enel dal 2014 al 2020, che sarà affiancata da due vicepresidenti donne, Francesca Bettìo e Rita Laura D'Ecclesia.

Entrano nel consiglio di amministrazione (formato da 15 membri) anche Luca Bader, Alessandra Giuseppina Barzaghi, il toscano Marco Bassilichi vicepresidente di Nexi Payments, Guido Bastianini (destinato al ruolo di amministrazione delegato), Francesco Bochicchio, Rosella Castellano, Olga Cuccurullo, Paola De Martini, Raffaele Di Raimo, Roberto Rao e, unici consiglieri confermati, Marco Giorgino e Nicola Maione.
Presidente del collegio sindacale è Enrico Ciai con Alessia Bastiani e Luigi Soprano.

L'assemblea di Mps ha approvato anche il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2019, chiuso con una perdita di 1,174 milioni, riportata a nuovo. Il bilancio consolidato del Gruppo Montepaschi si è chiuso invece con una perdita poco superiore a 1 milione.