Oggi | 16 maggio 2020 00:03

Banca Mps accelera le pratiche con Ethymo

Un software che consente di automatizzare le richieste di finanziamento, permettendo di ridurre la presenza in filiale dei clienti, di minimizzare i rischi operativi dovuti all'errata compilazione dei documenti, di implementare il controllo dei moduli caricati nel dossier digitale, permettendo quindi di velocizzare il processo di lavorazione delle pratiche. Si chiama Ethymo, è stato ideato dalla startup Firedesktop, ed è il progetto scelto nell'ambito dell'iniziativa sull'open banking di OfficinaMps, laboratorio permanente di innovazione sviluppato dalla banca senese con Accenture.

Ethymo è un software che sfrutta l'Intelligenza Artificiale in grado di individuare, interpretare e rendere disponibili, in tempo reale, le informazioni contenute all'interno degli archivi documentali, automatizzando ed efficientando i processi aziendali. Capace di leggere, recuperare e classificare le informazioni presenti nei documenti, da quelli anagrafici fino a quelli reddituali, Ethymo può individuare la documentazione necessaria per accelerare il completamento delle pratiche in corso, facilitare la verifica della conformità ma anche automatizzare lo smistamento delle comunicazioni che avvengono tramite le caselle Pec attribuendole al fascicolo corretto.

Il progetto, si legge in una nota, «risponde alle esigenze di Bmps anche per la gestione dell'emergenza Covid-19 e selezionato perché in grado di semplificare e accelerare, fra l'altro, anche il recepimento delle richieste di agevolazione finanziaria in questo momento di difficoltà». La startup, selezionata fra 8 finaliste, inizierà nel corso dei prossimi mesi la sua collaborazione con la banca per migliorare i processi aziendali implementandoli con il suo progetto.