Oggi | 2 aprile 2020 18:32

Pitti rinvia tutto a settembre, Versilia Yachting annulla

Come previsto, anche Pitti Immagine è costretta a rinviare (e accorciare) le fiere fiorentine programmate nel mese di giugno, a causa dell'emergenza coronavirus.

L'epidemia si abbatte come un tornado sul calendario fiorentino della moda, con l'ulteriore impegno ad adottate misure di sicurezza eccezionali come la sanificazione degli spazi espositivi e la tutela della salute di visitatori e espositori: l'edizione 98 di Pitti Uomo si terrà alla Fortezza da Basso dal 2 al 4 settembre (solo tre giorni, contro gli abituali quattro); l'edizione 91 di Pitti Bimbo è spostata al 9-10 settembre (solo due giorni, contro i normali tre); quella di Pitti Filati numero 87 verrà riprogrammata tra pochi giorni, l'8 aprile, dal comitato tecnico del salone.

La rassegna delle eccellenze gastronomiche Taste - che era già stata spostata da marzo a giugno - è cancellata e si terrà nel 2021 (13-15 marzo). Annullato e spostato al febbraio 2021 anche il debutto di Testo, il salone sulla filiera del libro che era stato riprogrammato all'inizio di giugno.

Nel mese di settembre dunque Pitti Immagine sarà impegnata nell'organizzazione di cinque fiere, considerato che sono state confermate Fragranze (11-13 settembre alla Stazione Leopolda) e Super (24-27 settembre al Padiglione Visconti di Milano).

Claudio Marenzi, presidente di Pitti Immagine, afferma in una nota che dal mondo della moda «è emersa forte la richiesta di mantenere a tutti i costi appuntamenti leader come i saloni Pitti» che saranno i primi tasselli per «rimettere gradualmente in moto l'intera macchina commerciale del settore moda». Grande rammarico per il rinvio al 2021 di Taste e Testo: «E' stata una decisione dolorosa ma necessaria. Non ci sono le condizioni per organizzare appuntamenti del genere a giugno, come d'altra parte è emerso ormai dappertutto».

E infatti Pitti Immagine è l'ultimo organizzatore fieristico ad annunciare gli spostamenti di date, non solo dopo le grandi fiere come Salone del Mobile e Vinitaly, ma anche dopo le sfilate parigine e quelle milanesi che la settimana scorsa hanno riprogrammato il calendario.

Riprogrammazioni anche nel settore della nautica. L'incertezza sulle misure di sicurezza che sarà obbligatorio adottare nei prossimi eventi fieristici (distanziamento? mascherine?) ha spinto Fiera Milano e il Distretto tecnologico per la nautica e la portualità toscana ad annullare la quarta edizione del Versilia Yachting Rendez-vous, l'esposizione dedicata alla nautica d'eccellenza che si sarebbe dovuta svolgere a Viareggio dal 28 al 31 maggio. La data futura ancora non c'è: «Non appena la situazione globale lo renderà possibile, gli organizzatori valuteranno l'opportunità di una futura collocazione».