Oggi | 19 marzo 2020 15:31

Cdc Firenze lavora per la filiera delle mascherine

«La Toscana delle imprese è già in campo per affrontare l'emergenza e può dare vita a una nuova filiera industriale al servizio del sistema sanitario e delle esigenze del mondo del lavoro». Così Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze, presenta il progetto di PromoFirenze (azienda speciale della Camera) che vuole venire incontro ai desideri di riconversione alla produzione di mascherine e camici manifestati da svariate aziende del territorio, alcune delle quali hanno già iniziato a produrre i dispositivi di protezione dal coronavirus.

L'azione di informazione e collegamento fra diverse aziende operata da PromoFirenze si muove in sintonia con le istituzioni del territorio (Regione, Comune e Fondazione Cr Firenze), e in coordinamento con la Prefettura di Firenze. «Grazie a tutte le istituzioni per quello che stanno facendo - afferma Bassilichi - in modo particolare alla Prefettura per la sua azione incisiva e grazie a tutti i coloro che si sono messi in gioco e a tutti quelli che lo faranno».

Sul sito web di PromoFirenze le imprese potranno trovare informazioni utili per affrontare la produzione di questi dispositivi, a cominciare dal reperimento dei materiali e dalla disponibilità di chi può fornire i tessuti: alcune aziende hanno già aderito al progetto. La Camera di commercio è inoltre impegnata a realizzare un censimento di tutte le aziende che abbiano già fatto in autonomia la riconversione, e dei laboratori di certificazione in ambito sanitario presenti sul territorio, per coordinare i risultati e affrontare l'iter di certificazione del prodotto e dei processi.