Oggi | 25 febbraio 2020 18:42

Coronavirus, Confartigianato chiede misure subito

Misure straordinarie di sostegno a imprese e lavoratori del commercio e dei servizi, ma non solo, per far fronte alle difficoltà causate dall'emergenza coronavirus: è l'appello di Confartigianato Firenze, secondo cui già ora la contrazione di turisti negli hotel è superiore al 50%, mentre nei magazzini ci sono quantità di merci acquistate in previsione di un andamento normale che rischiano di rimanere invendute.

«Riteniamo quindi necessario - afferma Paolo Gori, presidente dell'area commercio e servizi di Confartigianato Firenze - che il pagamento delle tasse e delle bollette di elettricità gas e acqua e i mutui e i prestiti siano sospesi sine die per tutte le imprese e le famiglie dell'area fiorentina, perché siamo in una situazione eccezionale a cui occorre dare una risposta eccezionale. E ci auguriamo che questa sia l'occasione per chi ci governa, sia a livello nazionale sia a livello regionale, ma soprattutto a livello europeo, per togliere definitivamente i vincoli di austerità e consentire investimenti straordinari per rispondere a una situazione che inevitabilmente tenderà a peggiorare».