Oggi | 24 febbraio 2020 13:02

Coronavirus, aziende disorientate e fiere rimandate

Aziende che non sanno come gestire i dipendenti in trasferta, altre che hanno deciso di bloccare del tutto le trasferte, altre ancora che cercano disperatamente informazioni per capire come comportarsi. Anche in Toscana l'epidemia di coronavirus - che per adesso non ha provocato contagi - mette a dura prova il mondo del lavoro, disorientato dalle informazioni diverse da regione a regione. Per questo moltissime aziende stanno chiamando le associazioni di categoria per chiedere informazioni.

Intanto il coronavirus ha già prodotto effetti sulle fiere. Connext, la manifestazione di partenariato industriale organizzata da Confindustria a Milano il 27 e 28 febbraio, e alla quale dovevano partecipare anche sette-otto aziende fiorentine, è stata rimandata.

«La decisione è motivata dalla gravità dell'emergenza Covid-19 - afferma l'associazione - confermata dai recenti provvedimenti delle Autorità pubbliche, che rende oggettivamente impossibile dar seguito all'evento».

Intanto gli organizzatori di Pitti Immagine stanno decidendo se riprogrammare Taste, il salone fiorentino dedicato alle eccellenze del gusto arrivato alla quindicesima edizione (dal 7 al 9 marzo alla Stazione Leopolda), con 400 espositori, di cui molti provenienti dal Nord Italia, e dunque dalle regioni che finora hanno avuto più contagi.