Oggi | 5 febbraio 2020 18:37

Officina Mps cerca l'innovazione agroalimentare

Innovazione e sostenibilità nel settore agroalimentare: questo il tema nella nuova iniziativa lanciata da Officina Mps, laboratorio permanente e community di Banca Mps, realizzato in collaborazione con Accenture, e dedicato a startup e Pmi innovative. Il contest si articola attraverso un processo di selezione delle idee imprenditoriali che vantano soluzioni innovative applicabili lungo l'intera filiera agroalimentare. Tutti i finalisti concorreranno per aggiudicarsi il premio finale di 25.000 euro, ma c'è anche un riconoscimento speciale dedicato di 10.000 euro che verrà assegnato alla proposta in grado di generare valore nel tempo per il territorio di riferimento, gli stakeholder e per la collettività.

Cinque gli ambiti in cui concorrere: tecnologie per l'agroalimentare, al fine di migliorare i processi produttivi e di trasformazione; semplificazione della filiera, per nuovi modelli di business che connettano fornitori, produttori, distributori e clienti, in maniera più efficiente ed efficace; riduzione sprechi, con soluzioni per l'ottimizzazione degli scarti di materie prime, risorse e prodotti finiti lungo tutta la catena del valore; affidabilità e sicurezza, con soluzioni e tecnologie in grado di tracciare i prodotti alimentari e garantire sicurezza, originalità, conformità e tutela della proprietà intellettuale; finanza per l'agroalimentare, ossia prodotti e servizi finanziari specifici per il settore agroalimentare.

Le startup interessate potranno partecipare, a partire dal 5 febbraio 2020 e fino al 5 aprile 2020, al contest agrifood sul sito, www.officina.mps.it. «L'innovazione unita alla sostenibilità sono le grandi sfide che le imprese agricole sono chiamate a raccogliere - ha dichiarato Giampiero Bergami, responsabile commercialew di Banca Mps -. La digitalizzazione, infatti, può diventare la chiave di lettura di uno sviluppo efficiente e sostenibile del settore agroalimentare. La realizzazione di questo obiettivo richiede l'applicazione e la condivisione di nuove conoscenze, idee e tecnologie. Per queste ragioni la banca, anche attraverso il progetto di open innovation Officina Mps, vuole attivarsi come soggetto aggregatore, far dialogare startup e aziende di tutta la filiera e facilitare il dialogo tra innovazione tecnologica e tradizione».