Oggi | 10 gennaio 2020 16:59

Ysl porta le borse nel Palazzaccio (grazie a Cdp)

Il marchio parigino Yves Saint Laurent, che è forte soprattutto nelle borse (rappresentano il 64% del fatturato), amplia la presenza produttiva a Scandicci (Firenze), realizzando il nuovo centro mondiale della pelletteria nel 'Palazzaccio', edificio di 28mila metri quadrati costruito 25 anni fa come sede dell'Agenzia delle Entrate (per gestire le dichiarazioni dei redditi del Centro Italia), e da allora mai utilizzato.

Oggi l'immobile è nel portafoglio di Cdp Investimenti Sgr, e infatti proprio Cdp ha firmato il contratto d'affitto per 27 anni con il marchio del lusso in mano al gruppo francese Kering (che possiede anche Gucci, Richard Ginori, Bottega Veneta, Balenciaga, Brioni). L'accordo è stato presentato stamani, 11 gennaio, nella sede del Comune di Scandicci dal sindaco Sandro Fallani e dagli amministratori delegati di Cdp, Fabrizio Palermo, e di Ysl, Francesca Bellettini.

Il Palazzaccio sarà ristrutturato da Cdp entro settembre 2022 con un investimento di 30 milioni. Il nuovo centro pelletteria, che si chiamerà Atelier maroquinerie Ysl, ospiterà tutte le fasi – ricerca, sviluppo prodotto, prototipia, produzione e formazione – e almeno 650 addetti, di cui più di 300 nuovi assunti (gli altri 340 sono gli attuali dipendenti dell'atelier presente a Scandicci che sarà trasferito e inglobato).

«E' un'operazione che rafforza la nuova visione strategica di Cdp – ha detto Palermo – che è quella di valorizzare il territorio, fare sistema, puntare sulla sostenibilità. In questo caso collegheremo un' iniziativa immobiliare a una industriale, generando 300 posti di lavoro e riqualificando un'intera area".

Per Yves Saint Laurent, brand in forte sviluppo che nel 2018 ha fatturato 1,7 miliardi, il nuovo stabilimento rappresenta una necessità: «Quello di Scandicci è un progetto a lunghissimo termine – ha detto Bellettini - fondamentale per sostenere la crescita del marchio. Tutte le nostre borse sono fatte in Italia e questo sarà l'unico polo della pelletteria che avremo».

Entusiasta dell'operazione Ysl è il sindaco Fallani, che da anni si batte per il recupero del Palazzaccio e che aveva quasi perso le speranze: «Scandicci è il più importante polo europeo della pelletteria di lusso – ha detto - un polo che ha bisogno di duemila lavoratori all'anno e non li trova: per questo la Regione Toscana deve investire di più in formazione». Sul piano urbanistico il Palazzaccio non ha problemi: «Il piano attuativo è già stato presentato, i lavori possono cominciare subito».