Oggi | 9 gennaio 2020 18:27

Interporto Prato, il Mibact dice sì all'espansione

Dopo il ministero dell'Ambiente, anche il ministero dei Beni culturali ha dato il via libera alla Valutazione di Impatto Ambientale del progetto di ampliamento verso Campi Bisenzio presentato dall'Interporto della Toscana Centrale: un ok che, spiega la società stessa, apre la strada al progetto di espansione su un'area complessiva di 250mila metri quadrati (dei quali 221mila nel territorio di Campi Bisenzio e i restanti nel Comune di Prato), terreni da destinare a servizi di logistica volti allo sviluppo dell'intermodalità.

«Questo via libera - dice il presidente della società, Francesco Querci - ci dà la possibilità di sviluppare ulteriormente l'Interporto della Toscana Centrale, gettando le basi per farlo diventare una infrastruttura che migliorerà in maniera decisiva i collegamenti fra le aziende del territorio e i mercati internazionali». Sono ora previsti incontri istituzionali con i Comuni di Prato e Campi Bisenzio e con la Regione Toscana per definire tempistiche e modalità operative dell'operazione. «Questo piano - sottolinea il direttore dell'Interporto, Daniele Ciulli - porterà occupazione per tutta la Piana, creando potenzialmente 300 posti di lavoro fra collaboratori diretti e indotto».