Oggi | 30 dicembre 2019 19:14

Fiorino d'oro a François-Henri Pinault, patron di Gucci

Nell'aprile scorso era a Scandicci (Firenze) all'inaugurazione di Artlab, il centro di eccellenza per pelletteria e calzature di Gucci (37mila metri quadrati, 800 addetti, 100 milioni di investimento). Tra pochi giorni l'imprenditore francese François-Henri Pinault, 57 anni, presidente e amministratore delegato del gruppo Kering (ex-Ppr, fondato dal padre François) che controlla il marchio fiorentino della moda, sarà di nuovo a Firenze per ritirare in Palazzo Vecchio il Fiorino d'oro, la più prestigiosa onorificenza della città.

La cerimonia è prevista martedì 7 gennaio 2020, primo giorno del salone di moda maschile Pitti Uomo, nella sala degli Elementi di Palazzo Vecchio. A conferire l'onorificenza sarà il sindaco Dario Nardella.

Gucci - marchio nato a Firenze nel 1921 e passato sotto le insegne francesi nel 2001, protagonista di una fase di forte crescita negli ultimi anni - si avvia a festeggiare i 100 anni di vita puntando al traguardo dei 10 miliardi di fatturato, annunciato da tempo dal presidente e amministratore delegato Marco Bizzarri.