Oggi | 23 dicembre 2019 18:38

Chl a rischio fallimento, esautorato il cda

Arriva al capolinea la vicenda di Chl, l'azienda fiorentina delle soluzioni Ict ed e-commerce da tempo in difficoltà finanziaria, le cui azioni - quotate alla Borsa di Milano - sono state sospese dalle negoziazioni il 5 dicembre scorso da Consob , che ha avviato una verifica sulla situazione patrimoniale e segnalato irregolarità informative e gestionali alla Procura.

Ora il Tribunale fallimentare di Firenze ha accolto l'istanza presentata dalla stessa Procura per l'adozione di provvedimenti conservativi del patrimonio, e ha sospeso dai poteri tutti i consiglieri di amministrazione di Chl, nominando in sostituzione i commissari giudiziali Vincenzo Pilla e Barbara Molinari.

I due amministratori giudiziali opereranno immediatamente con poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione, con il compito di consentire la regolare continuazione dell'impresa.

Il d-day è fissato il 9 gennaio 2020, quando verrà discussa l'istanza fallimentare di Chl presentata dalla Procura di Firenze.