Oggi | 23 dicembre 2019 12:59

La lucchese Toscotec passa al gruppo tedesco Voith

Uno dei gioielli tecnologici del distretto lucchese della carta - la Toscotec della famiglia Mennucci e al 40% del fondo d'investimento Synergo - passa alla conglomerata tedesca Voith, che è tra i leader mondiale nelle macchine per il tissue (la carta per usi igienici e domestici).

Voith - secondo quanto comunicato in una nota - ha acquisito il 90% di Toscotec, mentre il 10% resterà all'amministratore delegato Alessandro Mennucci, che continuerà a guidare l'azienda. L'accordo è stato siglato il 20 dicembre; il closing avverrà entro metà 2020.

Per il gruppo tedesco (4,3 miliardi di fatturato 2019 in quattro divisioni con 19mila dipendenti) l'acquisizione - il cui valore non è stato reso noto - serve ad «espandere la posizione in qualità di fornitore completo in tutte le aree del settore cartario».

Toscotec - 163,3 milioni di fatturato 2018, in crescita del 41%, con 5 milioni di utile netto, sede a Lucca e filiali in Cina e negli Usa - progetta e realizza macchine che servono a produrre le bobine-madri, da cui poi i trasformatori ('converting') ricavano carta igienica, tovaglioli, fazzoletti, rotoloni. L'azienda lucchese è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni grazie all'invenzione del maxi cilindro in acciaio monolucido, che permette una migliore asciugatura della carta sposandosi con aria calda, e grazie agli investimenti in tecnologie che riducono i consumi energetici e migliorano la qualità del prodotto.

«A seguito dell'acquisizione da parte di Voith, Toscotec continuerà a fornire la sua gamma di prodotti e servizi e ad operare nelle sedi esistenti», precisa l'azienda.

«Siamo felici di iniziare questa nuova ed entusiasmante fase della nostra storia - afferma Alessandro Mennucci -. Grazie a importanti sinergie, la nostra intera organizzazione sarà rafforzata. Il team vincente di Toscotec rimarrà lo stesso e avrà l'opportunità di crescere e raggiungere nuovi e importanti obiettivi. I nostri sforzi sono tesi al raggiungimento della massima efficienza produttiva, della riduzione dei consumi e dell'altissima qualità. Siamo felici di aver acquisito con Voith un partner rinomato che persegue un business sostenibile e una strategia di investimento altrettanto sostenibile».