Oggi | 20 dicembre 2019 16:49

Promozione turistica, varato un piano da 7 milioni

Un unico programma operativo di promozione turistica condiviso con i 28 Ambiti territoriali della Toscana: è il piano da oltre 7 milioni di euro sviluppato da Toscana Promozione Turistica, insieme alle linee guida per la governance della promozione turistica regionale #TuscanyTogether. Le misure sono state presentate oggi da Tpt, Regione Toscana, Fondazione Sistema Toscana e Anci Toscana.

La ripartizione del budget complessivo 2020 per macroarea di attività prevede 4,1 milioni di euro per i territori, 950mila euro per la promozione per il mercato consumer e 2,3 milioni di euro per la promozione dedicata al mercato business. A febbraio 2020 partirà una nuova campagna di branding internazionale per i mercati consolidati della Toscana, e saranno attivate operazioni innovative su mercati specifici, fra cui quello cinese grazie a un accordo con la televisione di Stato. Continuerà inoltre il progetto Costa Toscana Sostenibile, che coinvolgerà una platea di attori della filiera della mobilità sostenibile (Fs, Trenitalia, Nugo, Enel X, Legambiente e le associazioni di categoria regionali) per consentire un nuovo posizionamento della Costa quale destinazione green.

«Tuscany Together - ha spiegato Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica - ha l'ambizione di attivare una collaborazione virtuosa verso il basso, nella costruzione e gestione della offerta territoriale, e verso l'alto (nell'ingaggio della domanda. E Toscana Promozione Turistica, la destination management organization regionale, ha anch'essa un'ambizione: abilitare un'intera destinazione composta da tutti i territori regionali affinché siano tutti i suoi stakeholder a veicolare un unico messaggio di marketing efficace, chiaro, personalizzato e di valore».

«Lo sviluppo sostenibile del turismo - ha sottolineato l'assessore regionale Stefano Ciuoffo - dipende dall'agire di molti e dalla capacità del pubblico e del privato di lavorare insieme: il modello di governance e la capacità di collaborazione tra i vari attori restano uno dei fattori di competitività di una destinazione».