Oggi | 2 dicembre 2019 11:20

Dedalus tratta l'It sanitario di Agfa-Gevaert

Il gruppo Dedalus ha presentato un'offerta irrevocabile ed è entrato in un accordo di esclusiva per l'acquisizione di parte del business It nel settore sanitario del gruppo Agfa-Gevaert. Oggetto dell'acquisizione sarebbero le attività tedesche, francesi, austriache, svizzere e brasiliane relative al software clinico gestionale ospedaliero ed ai sistemi It di imaging, per un fatturato di circa 260 milioni di euro.

«L'operazione darebbe una spinta importante al consolidamento europeo del settore del software ospedaliero», afferma Giorgio Moretti, presidente di Dedalus, azienda fiorentina partecipata per circa il 60% circa dalla società di investimento privata Ardian. Con un fatturato complessivo di circa 470 milioni di euro, sostiene infatti Dedalus, nascerebbe «il leader europeo nel settore del software in ambito ospedaliero, con una presenza in oltre 30 paesi nel mondo, e una posizione di leadership in Italia, Germania e Francia».

«Abbiamo investito in Dedalus nel 2016 per supportarne la crescita in Europa, acquisendo inizialmente una società in Francia, perché avevamo capito subito quanto Dedalus fosse ben posizionata nel suo settore a livello globale», osserva Yann Chareton, direttore generale di Ardian Buyout. «Questa acquisizione nel settore della tecnologia in ambito clinico-sanitario - aggiunge - testimonia la strategia di Ardian di supportare le società partecipate nel consolidamento della loro posizione di leadership nei rispettivi mercati di riferimento, aumentando l'offerta di prodotti e la loro presenza geografica con acquisizioni di significative dimensioni».