Oggi | 2 dicembre 2019 16:26

Mps accelera sulla cessione degli immobili

Entro l'anno Banca Mps vuole procedere ad individuare il soggetto a cui vendere i propri immobili di pregio, per i quali «abbiamo ricevuto delle offerte: adesso dobbiamo decidere chi ammettere alla fase successiva, per ora sono offerte preliminari». Lo ha annunciato Marco Morelli (nella foto), amministratore delegato del Monte, spiegando che l'idea è «avere chiarezza entro la fine dell'anno su chi sia la controparte con cui trattare in via esclusiva».

Morelli, che oggi a Firenze ha partecipato alla presentazione del libro di Umberto Tombari "Potere e interessi nella grande impresa azionaria", ha spiegato che proseguono le interlocuzioni con la Commissione Ue per la maxi-cessione ad Amco di crediti deteriorati. «C'è una discussione in corso, come ho detto qualche settimana fa», ha ribadito, puntualizzando che «non tratta la banca, tratta il Mef con la Commissione europea». La riduzione degli Npl, ha aggiunto, «è uno dei temi che il Monte affronta da anni, e quindi vengono studiate tutte le possibili strade per ridurli oltre quello di cui li abbiamo già ridotti».

Nel corso del convegno, Tombari ha invitato a «ripensare la norma cardine del diritto societario che impone solo e in via esclusiva lo scopo lucrativo». Morelli ha osservato come non sempre il management, i dipendenti, i clienti, gli azionisti di un'impresa abbiano «interessi allineati», per cui bisogna «capire cosa e come vengono conciliate le azioni, le opere, il fare quotidiano di chi fa parte di questi gruppi, rispetto al fattore determinante per far vivere un'azienda, portare un ritorno per chi ha investito in capitale».