Oggi | 28 novembre 2019 14:18

«Intervento normativo per sbloccare la Tirrenica»

Sulle infrastrutture in Toscana c'è «un cambiamento di passo» da parte del Ministero: lo vede Enrico Rossi, presidente della Regione, che al tavolo delle forze sociali firmatarie del Patto per lo Sviluppo ha ospitato il ministro Paola De Micheli, che oltre a fare il punto sui progetti ha promesso per le prossime ore «un intervento normativo» legato alla Tirrenica, perché «c'è una norma dell'82 che, se non venisse modificata, ci impedirebbe di fare il passaggio della concessione ad Anas che è il percorso che ci siamo dati», con la revoca nei confronti di Sat.

La Tirrenica è una delle partite all'attenzione del ministro. «Ho portato delle schede - ha spiegato De Micheli - che sono la fotografia di tutto quello che abbiamo sul fronte stradale, autostradale, ferroviarie, portuali ed aeroportuali in Toscana: su quelle schede ci sono tempi, ci sono coperture finanziarie, c'è tutta una programmazione rispetto alla quale ho chiesto a questo tavolo, e alla Regione ovviamente in primis, di aiutarmi a programmare a tre mesi, a sei mesi e a dodici mesi, in modo tale che si riesca a concentrare il massimo delle attenzioni sulle priorità».

Rossi mostra soddisfazione: «Il fatto che tutti quanti hanno avuto modo di dire alla ministra che su queste opere siamo d'accordo è una spinta forte perché vengano fatte, nessuno può più venirci a dire che abbiamo incertezze, che dobbiamo discutere o ragionare», ha affermato il governatore, osservando che «la ministra ci ha portato le schede per ognuna delle opere che noi abbiamo messo come esigenze fondamentali, e si è detta disponibile a stabilire dei tavoli tecnici che possano definire le modalità di avanzamento, i tempi dei finanziamenti, che era la richiesta che noi stessi facevamo».