Oggi | 26 novembre 2019 19:02

Chimera Gold raddoppia stabilimento e occupati

Raddoppia lo stabilimento e aumenta gli occupati (da 30 a 54 negli ultimi dieci mesi) la Chimera Gold di Arezzo, azienda della famiglia Anselmi che produce accessori metallici (catene, fibbie, chiusure) per borse e piccola pelletteria, e che sta vivendo una fase di forte crescita trainata dai grandi marchi della moda per i quali lavora. Quest'anno il fatturato di Chimera toccherà i 10 milioni di euro, in aumento del 12% sul 2018.

L'ampliamento dello stabilimento ha permesso di concentrare tutte le lavorazioni della filiera, compresa la galvanica. «Il fatto di avere tutta la filiera interna - spiega Eleonora Anselmi, amministratore dell'azienda fondata nel 1981 dal padre Gabriele e dallo zio Massimo - è un aiuto prezioso quando i tempi di consegna sono stretti, e consente un controllo più accurato delle produzioni». Di fatto, consente di rispondere rapidamente alle richieste dei grandi marchi che stanno accelerando la produzione di borse in Toscana: +62% l'export di pelletteria del distretto fiorentino nel primo semestre 2019 (passato da 1,4 a 2,3 miliardi); +5,6% l'export di pelletteria del distretto aretino sempre nel primo semestre (passato da 123 a 130 milioni).

L'ingresso in Chimera di 24 nuovi addetti negli ultimi mesi, che si aggiungono ai 30 dipendenti esistenti, dà la misura dell'andamento del business e apre speranze per i giovani: l'età media degli addetti, che in gran parte vengono formati in azienda, è di 33 anni.