Oggi | 21 novembre 2019 19:21

Continental, i posti a rischio salgono a 750 (su 940)

Ha cambiato nome - non più Continental ma Vitesco Technologies, in seguito al recente scorporo da parte della multinazionale tedesca del ramo aziendale dedicato ai motori - ma lo stabilimento di Fauglia (Pisa) che produce iniettori a benzina per auto e ospita il centro di ricerca mondiale degli iniettori (940 addetti) non ha cancellato i rischi di esuberi, anzi.

Oggi, 21 novembre, i sindacati hanno annunciato che i posti di lavoro in bilico - secondo quanto comunicato dal board del gruppo tedesco - potrebbero salire dai 500 ventilati nelle settimane scorse a quota 750, e hanno proclamato 16 ore di sciopero da domani, venerdì 22, chiedendo l'apertura di un tavolo ministeriale. Sempre domani si terrà un presidio davanti all'azienda, sulla strada statale 206 in località Torretta a Fauglia.

La Regione Toscana si è già detta disponibile a finanziare corsi di formazione per riqualificare i lavoratori (Continental potrebbe riconvertirsi nella componentistica per la trazione elettrica): «Siamo disponibili a sostenere il piano di transizione dal mondo dei motori tradizionali a quello delle auto ibride e elettriche della Vitesco», afferma in un comunicato la Regione Toscana.

Leggi anche: Continental, a rischio 500 posti a Pisa (26/9/2019)