Oggi | 29 ottobre 2019 19:00

Richard Ginori, Alain Prost amministratore delegato


La storica manifattura di porcellane Richard Ginori di Sesto Fiorentino (Firenze), che fa capo al gruppo francese del lusso Kering, ha un nuovo amministratore delegato: si chiama Alain Prost (esattamente come l'ex campione automobilistico) e prende il posto di Giovanni Giunchedi, che aveva lasciato la guida dell'azienda nel maggio scorso alla scadenza del mandato . In questi mesi i poteri di gestione e amministrazione sono stati assunti ad interim da Mehdi Benabadji, direttore operativo del gruppo Kering.

Prost ha ricoperto ruoli dirigenziali in aziende come L'Oreal, Groupe Chantelle e La Perla.
Riporterà direttamente a Mehdi Benabadji e avrà come obiettivi - secondo quanto riferisce un comunicato dell'azienda - il «consolidamento del posizionamento del marchio nell'alto di gamma» e l'«ulteriore sviluppo della presenza commerciale del brand sul mercato nazionale e internazionale».

Il compito del nuovo amministratore delegato si presenta comunque in salita: anche nel 2018 Richard Ginori non è riuscita a migliorare i conti e ha chiuso con una perdita pesante, pari a 13,5 milioni su un fatturato di 14,32 milioni, cresciuto meno del 2% rispetto all'anno precedente. Da quando Kering ha comprato Richard Ginori, nel 2013 (per 13 milioni), i conti sono sempre stati in rosso.