Oggi | 23 ottobre 2019 19:08

Connext fa parlare tra loro 600 imprese fiorentine

«Connext è un'opportunità concreta per le aziende di fare rete e di crescere insieme». Antonella Mansi, vicepresidente nazionale di Confindustria, ha aperto così, a fianco di Fabrizio Monsani presidente di Confindustria Firenze, la tappa fiorentina di Connext, la manifestazione di partenariato industriale che si svolgerà a Milano il 27 e 28 febbraio 2020.

L'incontro, organizzato da Confindustria Firenze, ha portato oggi, 23 ottobre, alla Fortezza da Basso più di 900 fra imprenditori e manager, rappresentanti di 580 imprese che hanno animato oltre 300 incontri b2b.

Il format punta a mettere insieme le piccole, medie e grandi realtà imprenditoriali con l'obiettivo di fare squadra e condividere conoscenze e eccellenze, anche attraverso occasioni di business. In quest'ottica è stata approfondita - in un seminario al quale hanno partecipato anche il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, Gian Paolo Manzella, e il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi - la rete d'imprese 'Toscana Pharma valley' creata nel marzo scorso dalle aziende farmaceutiche toscane Kedrion, Eli Lilly e Molteni col supporto di Confindustria RetImpresa e Confindustria Firenze, aperta all'ingresso di altre aziende e già diventata esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato per lo sviluppo di un settore che in Toscana è in forte crescita (+40% l'export farmaceutico 2018, che ha superato i 2,5 miliardi).

Il primo progetto della rete sarà la creazione di un centro logistico-digitale all'Interporto di Livorno, per il quale è in corso la scelta del provider-gestore. Nel 2020 cominceranno i lavori (investimento di 60-80 milioni, finanziamenti pubblici per circa 1,5 milioni sul digitale) che richiederanno 24 mesi di tempo, ha spiegato il presidente della rete e titolare di Molteni, Giuseppe Seghi Recli, che ha presentato il progetto con Danilo Medica, Italia country manager di Kedrion, e Danilo Giorni, direttore Finanza e supply chain di Eli Lilly Italia. «Il collegamento e la contaminazione tra le piccole e le grandi aziende è fondamentale - ha detto Monsani - questa rete è un modello che potrà essere replicato in altri settori».