Oggi | 18 ottobre 2019 09:23

La Regione compra 108 alloggi invenduti, saranno Erp

Con un'operazione da oltre 14 milioni di euro 108 alloggi finiti ma invenduti saranno ceduti da privati alla Regione Toscana, entrando a far parte del patrimonio Erp regionale. Questo l'esito di un bando regionale da 15 milioni, che ha consentito di reperire alloggi nei comuni di Bibbiena (Arezzo, 8 alloggi), Fucecchio (Firenze, 13), Lucca (6), Gallicano (Lucca, 10), Aulla (Massa Carrara, 5), Massa (6), Castelfranco di Sotto (Pisa, 20), Serravalle Pistoiese (Pistoia, 26), Poggio a Caiano (Prato, 9), Torrita di Siena (Siena, 5).

«Crediamo che questo esperimento abbia dato un risultato molto positivo - afferma l'assessore regionale alla Casa, Vincenzo Ceccarelli (nella foto) - perché in tempi molto rapidi, un anno tra l'approvazione del bando e quando gli alloggi devono essere disponibili per l'assegnazione da parte dei sindaci, abbiamo appunto questa disponibilità, anche a dei prezzi vantaggiosi perché il costo medio di questi 108 alloggi è di circa 130mila euro». Sono inoltre in corso di definizione due progetti Erp nei comuni di Prato e di Firenze, ai quali saranno assegnati 17 milioni di euro provenienti dalla delibera del Cipe del luglio 2019.

Ceccarelli, in prospettiva futura, conta anche sul Piano Casa che la maggioranza di governo a Roma ha annunciato: «Sappiamo che la casa è un elemento veramente di grande priorità e di grande aiuto per chi spesso si trova sulla soglia della povertà», ha detto l'assessore, sottolineando come «siamo veramente fiduciosi che questo annuncio che è stato fatto da parte del governo, delle forze di maggioranza, si sostanzi nella previsione, nell'ambito della legge di stabilità, di risorse importanti che saranno comunque integrate dalle risorse che la Regione continuerà a mettere a disposizione».