Oggi | 7 ottobre 2019 12:10

Aumentano le donne titolari di imprese artigiane

La Toscana è la quinta regione italiana a registrare il più alto tasso di occupazione femminile, assistendo a un aumento del numero di titolari donne di imprese artigiane da 13.743 del secondo trimestre 2009 a 15.514 dello stesso periodo del 2019. Il dato emerge dall'osservatorio di Confartigianato Donne Impresa sull'imprenditoria femminile artigiana in Italia. Il numero delle imprenditrici artigiane toscane è dunque cresciuto nell'ultimo decennio del 12,9%, il balzo in avanti più consistente di tutto il Centro Italia.

Su 733.746 lavoratrici femminili registrate in Toscana nel giugno scorso, il 18,7% (ovvero 136.999) sono classificate come "indipendenti", di cui oltre tre quarti lavoratrici autonome. La Toscana nel 2018 occupa una quota di donne laureate del 29,6% (sesto posto a livello nazionale), mentre la quota percentuale delle imprese femminili giovanili sul totale di quelle femminile registrate in regione si ferma al 10,8%, ovvero 10.349 aziende. Nell'artigianato hi-tech, in Toscana operano 408 imprese femminili.

Confartigianato Donne Impresa ha calcolato in Toscana all'83% il rapporto tra tasso di occupazione delle donne tra 25 e 49 anni con figli in età prescolare e delle donne senza figli. Solo la provincia di Prato in Toscana vanta una copertura totale sugli asili nido e i servizi di prima infanzia, mentre Firenze riesce a raggiungere questo risultato considerando anche i servizi integrativi.