PROMO PA | 5 ottobre 2019 10:31

A LuBeC Europa e Cultura verso una nuova alleanza

Più di mille iscritti per la XV edizione di LuBeC, in corso a Lucca. L'edizione 2019 è caratterizzata da una forte e crescente internazionalizzazione, grazie alla presenza degli Emirati Arabi Uniti che, attraverso un dialogo diretto con la delegazione di Expo 2020 Dubai, ha consentito di approfondire alcune tematiche di grande interesse per la valorizzazione dei beni culturali, come la sostenibilità, il dialogo culturale e la ricerca di nuove opportunità nel settore creativo.

Molto presente nell'edizione di quest'anno anche il tema della progettazione europea e delle opportunità di finanziamento derivanti dalla partecipazione ai bandi comunitari. In particolare, dal seminario "Europa e Cultura: opportunità di finanziamento", organizzato in collaborazione con la Rete delle Città della Cultura, di cui Promo Pa ha il segretariato tecnico, sono emersi alcuni spunti di riflessione interessanti, soprattutto alla luce del nuovo periodo di programmazione europea che partirà nel 2021 ma le cui basi sono già state identificate dalla Commissione Ue, come illustrato da Mariachiara Esposito, policy officer della Regione Toscana a Bruxelles.

Per il periodo 2021-2027 si apriranno numerose opportunità per la cultura, la creatività e
l'innovazione: dal nuovo "Programma Quadro per la ricerca e l'innovazione 2021-2027" (Horizon Europe) ai bandi di Europa Creativa, dal programma Digital Europe per la digitalizzazione del patrimonio alle Azioni Urbane Innovative (Uia), dedicate ai percorsi di innovazione e riqualificazione delle città. Ovviamente i territori possono e devono cogliere queste opportunità, trasformando le progettualità esistenti in occasioni di costruzione di reti e opportunità di collegamento a livello comunitario e internazionale.

Questo è possibile solo attraverso una nuova "governance" locale, dove gli Enti sia messi nelle condizioni di poter accedere a tali opportunità, dal punto di vista dell'organizzazione e delle competenze, che spesso risultano assenti all'interno delle amministrazioni e che invece sono indispensabili per costruire progetti competitivi.

Annalisa Giachi