Oggi | 12 agosto 2019 10:56

Restyling Fortezza da Basso, c'è il primo bando

Il Comune di Firenze ha pubblicato il bando per l'appalto della progettazione del nuovo padiglione Bellavista della Fortezza da Basso: si tratta dell'affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva e del coordinamento sicurezza in fase di progettazione del nuovo padiglione del polo fieristico, per un importo complessivo di 726.094 euro. Il padiglione sarà uno spazio multifunzionale, realizzato con impianti tecnologicamente avanzati, utilizzabile per conferenze fino a circa 3.500 posti

Il cronoprogramma dei lavori, secondo Palazzo Vecchio, prevede in successione restauro delle mura del padiglione Bellavista (inizio cantieri previsto in autunno 2019, sono in corso di assegnazione i lavori alla ditta che si è aggiudicata l'appalto), padiglione Bellavista (inizio cantieri dicembre 2020) e padiglione Machiavelli (inizio cantieri settembre 2021). Gli altri due lotti del primo stralcio riguardano i padiglioni Cavaniglia e Spadolini. Gli interventi del primo stralcio sono finanziati per 12 milioni di euro ciascuno da Regione Toscana, Comune, Città metropolitana e Camera di Commercio di Firenze, e per oltre 20 milioni con le risorse messe a disposizione dal "Patto per Firenze".

«Un investimento importante - affermano l'assessore comunale all'urbanistica, turismo, fiere e congressi Cecilia Del Re e il presidente della Camera di Commercio e di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi - non solo per la valorizzazione del complesso della Fortezza da Basso, ma per il futuro della città e il suo sviluppo quale hub nazionale e internazionale di fiere e congressi. E' il primo passo per dotare Firenze del polo fieristico e congressuale che merita».