Oggi | 9 agosto 2019 09:08

La Regione rilancia le Terme della Francigena

Oltre 100mila euro per potenziare e differenziare i servizi dello stabilimento comunale "Terme della Via Francigena": questo il contributo, pari all'80% dell'invesrimento complessivo, che la Regione Toscana mette a disposizione, nell'ambito dell'accordo con il Comune di Gambassi Terme, per l'attivazione di una unità di balneoterapia nel piano seminterrato dello stabilimento termale. Secondo il cronoprogramma indicato nell'accordo, si prevede l'approvazione del progetto esecutivo entro il prossimo 30 settembre e la consegna della nuova struttura entro i primi mesi del 2021.

«L'offerta termale - osserva l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo - è una delle tante opportunità che vengono offerte ai pellegrini e ai turisti lungo la Francigena. Gambassi Terme è uno dei comuni che si trovano lungo il cammino e sta puntando in modo convinto allo sviluppo di questa ricchezza che va a sommarsi a quelle paesaggistiche, culturali ed artistiche. Se verranno rispettati i tempi lo stabilimento di Gambassi Terme, entro un paio di anni, potrà dotarsi di una struttura che va ad integrare le attività per il benessere e idroterapia già presenti, in modo da ampliare e ulteriormente differenziare i servizi già offerti».