Oggi | 6 agosto 2019 09:55

Forte dei Marmi in campo contro la contraffazione

A pochi giorni dall'appello di Confindustria Toscana ai sindaci per la lotta alla contraffazione , specialmente riguardo ai fenomeni di abusivismo commerciale sulla costa, il Comune di Forte dei Marmi ha rinnovato l'accordo di collaborazione con Indicam, associazione italiana per la tutela della proprietà intellettuale che conta 150 associati, per le azioni di sensibilizzazione e contrasto alla vendita di prodotti contraffatti sul territorio.

Nel 2018, secondo quanto afferma il Comune, l'azione di maggiore contrasto intrapresa ha portato a triplicare i sequestri di falsi, così come a ridurre quasi a zero la presenza di venditori abusivi. «Il rinnovo della collaborazione con Indicam - spiega il sindaco Bruno Murzi (nella foto) - conferma e potenzia la nostra azione, cominciata lo scorso anno con il Progetto Sicurezza che mira ad agire su più fronti, dal garantire al cittadino e al turista una maggiore sicurezza, alla lotta contro l'abusivismo commerciale perpetuata soprattutto sulla spiaggia e durante i mercati settimanali».

Il supporto di Indicam si sostanzierà in attività svolte in collaborazione con la polizia locale e l'amministrazione comunale, a partire dalla seconda edizione della campagna di comunicazione internazionale 'I buy real': oggi infatti la cittadina della Versilia si veste dei colori della campagna internazionale che in Italia vede proprio Forte dei Marmi come prima città aderente.