Oggi | 5 agosto 2019 09:19

Banca Valdichiana, Tamagnini nuovo presidente

Fabio Tamagnini (nella foto) è il nuovo presidente di Banca Valdichiana – Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano: 55 anni, di Sarteano, ragioniere, sposato con tre figli, imprenditore nel campo dell'edilizia e della ricettività turistica, consigliere di Ance Siena, è stato consigliere della Bcc dal 1998 e vicepresidente nell'ultimo triennio. Tamagnini sostituisce Carlo Capeglioni: al suo fianco è stato confermato il vicepresidente vicario Giovanni Marcocci, mentre il nuovo secondo vicepresidente è Vincenzo Albanese, che prende il posto di Valentina Frullini.

«Il nostro obiettivo - spiega il neopresidente è stato cercare la massima integrazione tra le due componenti, Chiusi e Montepulciano; una netta maggioranza dei Consiglieri si è riconosciuta in questa operazione da cui sono scaturite le nuove nomine. Puntiamo ad una governance ancora più coesa e a portare la banca ad un livello accettabile di competitività. Con Iccrea vogliamo rimanere in stretto contatto, riponiamo piena fiducia nell'azione della capogruppo e siamo orgogliosi di far parte di questa forte aggregazione. L'intera operazione è stata condotta nel massimo rispetto delle norme statutarie, con un solo scopo: pur nella diversità di opinioni, creare un clima positivo per la banca, per i clienti e per i soci».

Il consiglio d'amministrazione di Banca Valdichiana ha inoltre disposto un plafond di 5 milioni di euro da destinare a chi abbia subito conseguenze dal maltempo nel territorio: i finanziamenti saranno erogati a condizioni agevolate per il ripristino di strutture danneggiate e, in generale, a sostegno dell'economia locale. Potrà accedere al finanziamento anche chi non fosse ancora cliente di Banca Valdichiana: in questo caso sarà sufficiente aprire un conto corrente gratuito per i primi dodici mesi.