Oggi | 18 luglio 2019 19:06

Firenze, compravendite case a -5,2%

Firenze inverte la rotta e nel primo trimestre dell'anno vede calare il numero delle compravendite residenziali: -5,2% il volume, in controtendenza rispetto alla media italiana che ha segnato +8,8%, secondo il report di Nomisma presentato oggi. Tra le otto maggiori città, Bologna e Genova hanno avuto i tassi di crescita più elevati, rispettivamente +15,2% e +12,9%; incrementi a due cifre anche per Roma e Milano (+11%), mentre Firenze e Napoli sono le uniche due con segno negativo. Si interrompe dunque per il capoluogo toscano la risalita che aveva caratterizzato gli ultimi anni, come già "certificato" dall'Agenzia delle Entrate che il 6 giugno scorso aveva indicato appunto per le compravendite residenziali di Firenze -5,2%.

La valutazione di Nomisma non si adatta dunque alla città toscana: «La fragilità del quadro economico domestico non sembra compromettere le capacità di risalita del settore immobiliare che dopo la pesantissima crisi che lo ha colpito sta ora faticosamente recuperando le posizioni perse durante la lunga parentesi recessiva».