Oggi | 15 luglio 2019 18:29

Passano di mano i "muri" dell'outlet di Barberino

Passa di mano, dopo dieci anni, la proprietà immobiliare dell'outlet di Barberino di Mugello (Firenze), 2,7 milioni di visitatori l'anno e una delle destinazioni ormai "classiche" dello shopping a prezzi scontati, anche per la posizione strategica sull'A1 tra Firenze e Bologna.

A comprare - per una cifra che non è stata resa nota - è Dws, uno dei principiali asset manager a livello mondiale, per conto di uno dei suoi fondi real estate; a vendere è un altro fondo, European outlet mall, gestito da Nuveen Real estate.

La gestione del Barberino designer outlet continuerà ad essere affidata a McArthurGlen, uno dei principali gestori di outlet in Europa

La struttura principale copre una superficie di circa 27mila metri quadrati per più di 120 negozi, distribuiti a formare un tipico villaggio toscano, affittati da brand premium e di lusso tra cui Polo Ralph Lauren, Michael Kors, Nike e Adidas. L'outlet è quasi interamente occupato.

«Le ottime performance e il fatturato del Barberino designer outlet sono un'efficace dimostrazione della resilienza mostrata negli ultimi anni da questo segmento, in passato considerato di nicchia e storicamente poco accessibile dal mercato», ha commentato Giuseppe Colombo, responsabile del real estate Italy per Dws.