Oggi | 19 aprile 2019 18:33

Unicoop Tirreno: «Ritorno all'utile nel 2019»

La firma messa da Unicoop Tirreno e sindacati, giovedì 18 aprile al ministero dello Sviluppo economico, sull'accordo definitivo per la riorganizzazione dei supermercati del sud del Lazio segna un passo importante per la cooperativa di consumo, dopo mesi di tensione e di incertezza sull'operazione considerata un tassello fondamentale del piano di ristrutturazione.

Da mercoledì 24 aprile i 270 dipendenti dei sette supermercati del sud del Lazio coinvolti nella trattativa - quattro dei quali destinati alla chiusura, gli altri razionalizzati - potranno scegliere l'esodo incentivato con 37mila euro o il trasferimento in altre sedi di Unicoop Tirreno nel sud del Lazio e nel comune di Roma. L'accordo è valido fino al 31 gennaio 2020.

«Questo accordo rappresenta un prezioso e importante risultato che consente di proseguire l'azione di miglioramento e rilancio aziendale - afferma in una nota il direttore generale Piero Canova - azione che ha come obiettivo la forte riduzione delle perdite nella rete vendita del Lazio Sud e il conseguimento dell'utile di bilancio nel 2019 per Unicoop Tirreno». Traguardo considerato a portata di mano: «Siamo fiduciosi che questo importante obiettivo possa essere raggiunto», conclude Canova.