Oggi | 12 aprile 2019 08:47

Accademia Italiana vara le lauree di secondo livello

Accademia Italiana amplia l'offerta didattica nel campo della moda, del design, della fotografia e della grafica: a partire da settembre nella scuola fiorentina di piazza Pitti, fondata 35 anni fa da Vincenzo Giubba, partiranno le lauree di secondo livello riconosciute dal ministero dell'Università e della ricerca, cioè i bienni di specializzazione da frequentare dopo i corsi triennali di primo livello.

I nuovi corsi specialistici saranno sei e riguardano il settore fashion (management e textile), il design (interior e product), la fotografia e la grafica.

Intanto i laureandi di Accademia Italiana si preparano al "Talents 2019 Fashion show", la sfilata di fine anno (in programma giovedì 18 aprile al Tuscany Hall di Firenze) che presenterà 250 capi di moda soprattutto maschile ideati dagli stessi studenti e ad alto tasso di creatività, dagli smoking di velluto viola agli abiti siliconati in colori pastello. Ospiti dell'evento saranno l'attrice toscana Martina Stella vestita da Cecilia Rinaldi, ex studentessa di Accademia Italiana oggi stilista e docente della scuola fiorentina; e lo stilista salentino Antonio Extempore che sul palcoscenico realizzerà un abito spettacolare utilizzando pezzi di tessuto.

Sempre per la fine dell'anno accademico, la scuola fiorentina ha organizzato la mostra "Break the rules" (alla Palazzina Reale di Santa Maria Novella, da oggi 12 aprile fino al 22) che espone i lavori di design, grafica e fotografia degli studenti.