Oggi | 10 aprile 2019 17:17

Confindustria Firenze vede opportunità all'Est

I paesi dell'Est Europa possono offrire possibilità di business alle aziende fiorentine e italiane: il tema è stato sviluppato in un convegno organizzato da Confindustria Firenze che ha visto la partecipazione di Luca Serena, presidente di Confindustria Est Europa, e dei presidenti e direttori delle maggiori Confindustrie est europee. La crescita economica e l'aumentato potere d'acquisto della popolazione, spiega l'associazione, sta infatti attirando l'attenzione di aziende dei settori agroalimentare, casa e moda, alla ricerca di nuovi sbocchi commerciali.

«Il sistema produttivo toscano - ha sottolineato Luigi Salvadori, presidente di Confindustria Firenze, che ha fatto dell'alta qualità dei prodotti un suo segno distintivo, può giocare un ruolo di primo piano. Sono già numerose le aziende toscane che operano con successo nell'area, e sussistono certamente i presupposti per rendere questa presenza ancora più forte ed ampia».

Sotto questo profilo, ha evidenziato ancora Salvadori, «risulta prezioso il supporto che Confindustria Est Europa e le associazioni ad essa collegate possono fornire alle aziende in termini di conoscenze, contatti ed assistenza operativa. Attualmente, le imprese italiane facenti capo a tali associazioni sono oltre mille e il loro numero è in costante aumento, poiché avere un punto di riferimento in loco è strategico per implementare progetti d'investimento e azioni di sviluppo commerciale».