Oggi | 9 aprile 2019 09:01

Con la ''Norma Fraccaro'' 21 milioni alla Toscana

Quasi 21 milioni per i Comuni toscani grazie all'articolo 31 del decreto Crescita recentemente approvato dal Consiglio dei ministri: è la stima dei consiglieri regionali toscani del M5s per la cosiddetta "Norma Fraccaro", che stanzia risorse per incentivare la realizzazione di opere destinate all'efficienza energetica e allo sviluppo sostenibile. «I denari - afferma il movimento - saranno erogati a tutti i Comuni in proporzione alla popolazione residente».

I fondi, nelle intenzioni dei proponenti della norma, andranno a incrementare gli investimenti locali in ambito di risparmio energetico negli edifici pubblici tramite l'installazione d'impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili: molti sindaci potranno mettere in sicurezza edifici pubblici e finanziare progetti per la mobilità sostenibile e l'abbattimento delle barriere architettoniche.

«Parliamo - afferma Giacomo Giannarelli, capogruppo M5s a Palazzo del Pegaso - di un progetto ben articolato e studiato nei dettagli. Nel complesso saranno 500 i milioni di euro che lo Stato investirà in tutta Italia durante questo 2019». Il contributo sarà corrisposto in due quote di pari importo. Per rientrare nella "Norma Fraccaro" le opere dovranno essere avviate dai municipi entro il 15 ottobre".