Oggi | 11 marzo 2019 15:59

Fratelli Polli, nuovo ceo e nuova acquisizione

Cambio della guardia al vertice di Fratelli Polli, l'azienda conserviera che ha il suo principale insediamento produttivo a Monsummano Terme: Marco Fraccaroli, 46enne manager veronese, prende il posto di Francesco Canè come amministratore delegato. Fraccaroli è stato presidente di Granarolo International e ha diretto all'estero alcune delle principali aziende del gruppo. Ha iniziato la sua carriera in società di consulenza di direzione e organizzazione aziendale, prima di entrare come manager in Pastificio Rana, dove ha avviato la sua esperienza nel settore food.

Il suo mandato alla guida dell'azienda si apre con l'acquisizione del l ramo d'azienda operativo e commerciale di Valbona, azienda di Lozzo Atesino (Padova) attiva anch'essa nel settore delle conserve vegetali, finita in concordato preventivo nel 2017, e che ha registrato a fine 2018 un fatturato di 30 milioni di euro con 91 dipendenti. L'operazione consentirà a Polli di passare dagli 80 milioni di euro di fatturato del 2018 a 110 milioni nel 2019, con una previsione di 130 milioni nel 2021. Il piano triennale 2019-21 prevede un aumento del fatturato del 63% e dei volumi del 57%: al termine del processo i dipendenti del gruppo saranno complessivamente quasi 300.

«Con questa operazione - dichiara Manuela Polli - puntiamo a una leadership nel settore delle conserve vegetali attestandoci tra le prime aziende in Italia per fatturato e dipendenti, con un incremento a doppia cifra della capacità produttiva, in particolare quella destinata all'export. L'avvio di un percorso di internazionalizzazione con la costituzione di filiali commerciali in Uk, Germania e Francia, e l'apertura di nuovi canali distributivi, insieme a una politica di crescita per linee interne ed esterne, fanno parte del nostro nuovo e ambizioso piano di sviluppo per prossimi anni».