Oggi | 8 febbraio 2019 17:11

Accordo Regione-Movet per l'automotive 4.0

Nel giorno dei dati (preoccupanti) sulla produzione dell'industria automotive italiana, Regione Toscana e associazione Movet (votata alla valorizzazione dell'industria automobilistica toscana) firmano un accordo per diffondere tra le imprese del settore le tecnologie 4.0.

La partnership è stata stretta stamani, 8 febbraio, alla Camera di Commercio di Pisa dall'assessore regionale alle Attività produttive, Stefano Ciuoffo, e dal presidente di Movet, Giuseppe Pozzana, in occasione della conferenza annuale dell'associazione che ha fatto il punto sulle novità tecnologiche applicate al settore.

Un settore, quello dell'automotive, che nel dicembre scorso ha registrato in Italia un calo tendenziale di produzione del 12,3% (dati Anfia), che segue le flessioni dei cinque mesi precedenti e porta la contrazione dell'intero anno al 3,4%. Crolla, in particolare, la produzione di auto: -13% in dicembre rispetto allo stesso mese del 2017, -10% nell'intero 2018.

Di fronte a questo quadro la Toscana risponde con l'innovazione. «L'automotive è il settore che subirà le maggiori trasformazioni dall'avvento delle tecnologie 4.0 - ha spiegato Ciuoffo - e poter operare insieme a soggetti come Movet ci rende forti nel perseguimento degli obiettivi».

Movet conta tra i propri soci aziende come Continental, Magna Closures, Pierburg Pump, Universal Robots, Gkn, oltre alle Università di Pisa e Firenze. «Grazie a questa partnership - aggiunge Pozzana - Movet vede riconosciuto il ruolo di collettore delle esigenze delle aziende toscane automotive e l'impegno a diffondere la consapevolezza sulle opportunità offerte per questo settore dal rinnovamento tecnologico in chiave 4.0».