Oggi | 1 febbraio 2019 16:41

Pramac cresce in India


Pramac, controllata dal gruppo americano Generac, terzo produttore al mondo di gruppi elettrogeni e torri faro, ha annunciato l'acquisizione di una partecipazione di maggioranza (51%) in Captiva energy solutions private limited, azienda fondata nel 2010, con sede a Calcutta e specializzata in generatori personalizzati.

Captiva ha sette uffici commerciali dislocati in tutta l'India e conta oltre 100 dipendenti per operare in un mercato che vale oltre un miliardo e mezzo di dollari nel solo settore dei generatori elettrogeni. Questa acquisizione si aggiunge alle attuali 16 filiali commerciali e ai cinque stabilimenti produttivi con cui oggi Pramac opera in oltre 150 Paesi nel mondo, con oltre 800 dipendenti.

«L'acquisizione di una partecipazione di maggioranza in Captiva sarà un'ottima soluzione strategica per Pramac in quanto espandiamo la nostra presenza commerciale nel settore energetico in India, uno dei più grandi mercati mondiali per la produzione di energia - commenta Paolo Campinoti, amministratore delegato di Pramac -. Inoltre, questa acquisizione ci permetterà di sfruttare la nostra esperienza nel settore dei generatori di gas in questo mercato in crescita».

Per Arijit Bose, fondatore e amministratore delegato di Captiva, «si tratta di un'operazione molto interessante, in quanto la combinazione delle due società crea una partnership molto forte nel mercato della generazione di energia. Siamo lieti - aggiunge -di entrare a far parte della famiglia Pramac e non vediamo l'ora di poter iniziare a lavorare insieme per continuare a crescere». Arijit rimarrà un azionista importante di Captiva e, insieme al management dell'azienda, continuerà a guidare le attività.