Oggi | 23 gennaio 2019 12:09

Terme Chianciano, no del Tar agli albergatori

Il Tar della Toscana ha respinto il ricorso presentato due anni fa da Federalberghi Chianciano Terme e dalla società Albergatori Chianciano contro la decisione della Regione Toscana di procedere alla messa in liquidazione della Terme di Chianciano Immobiliare spa. Il Tar non è entrato nel merito, ma ha giudicato che il fronte degli albergatori non sia legittimato a ricorrere contro le decisioni della Regione.

«Ritengo che gli albergatori di Chianciano Terme abbiano diritto a una sentenza che entri nel merito della questione, non posso quindi condividere la decisione che il Tar Toscana ha assunto - dichiara il presidente Daniele Barbetti -. Le Terme, assieme agli alberghi, sono il principale fattore economico di Chianciano, infatti il settore termale rappresenta oltre il 30% delle presenze nelle nostre strutture ricettive. Riteniamo pertanto di avere piena legittimità ad occuparci del destino delle Terme a Chianciano, anche perché nella privatizzazione della società di gestione, i nostri associati hanno già investito oltre un milione di euro, contribuendo in maniera inoppugnabile al riposizionamento dell'azienda da un termalismo solo sanitario a un moderno approccio di benessere termale».

L'Associazione Albergatori Chianciano Terme, come spiega una nota, sta quindi valutando l'ipotesi di un appello al Consiglio di Stato.