Oggi | 6 dicembre 2018 11:30

Due milioni e mezzo per i poli tecnico-professionali

E' stata approvata la graduatoria della Regione Toscana dei progetti per la realizzazione di interventi rafforzativi dei poli tecnico-professionali. I progetti sono finanziati con risorse del Por Fse 2014-20 e fanno parte del progetto regionale Giovanisì finalizzato all'autonomia dei giovani.

Col nuovo avviso vengono finanziati 17 nuovi progetti per un importo totale di circa 2 milioni e mezzo di euro, in sei differenti filiere formative: agribusiness (un progetto); energia (due); Ict (due); sistema moda (due); meccanica (tre); turismo e cultura (sette). Le aree territoriali coinvolte sono in prevalenza quella di Firenze e le province di Lucca, Livorno, Massa, Pisa, Siena, Arezzo e Prato. I progetti finanziati sono stati presentati da partenariati, costituiti in associazioni temporanee d'impresa, in cui il soggetto capofila è un istituto scolastico.

Gli interventi previsti, in linea di massima, consistono in cinque fasi di attività: analisi dei fabbisogni formativi e progettazione congiunta tra scuola ed impresa; attuazione di una didattica di laboratorio in grado di creare connessione tra scuole ed imprese; orientamento congiunto tra istituti scolastici ed aziende comprendente il riorientamento e l'orientamento in uscita anche verso l'istruzione tecnica superiore; comunicazione e disseminazione; monitoraggio. I percorsi formativi avranno una durata minima di cento ore ad allievo, alle quali devono essere aggiunte le ore di orientamento: tali attività formative potranno essere riconosciute, a tutti gli effetti, come ore di alternanza scuola-lavoro.